CORONAVIRUS: NUOVE MISURE IN VIGORE

Dal 12 aprile

Data:
10 Aprile 2021
Immagine non trovata

In base all'Ordinanza del Ministro della Salute del 9 aprile 2021, la Lombardia è collocata in “zona arancione”, a partire da lunedì 12 aprile 2021.

 

Ecco, in sintesi, le nuove disposizioni:

🚗 SPOSTAMENTI

Sono vietati gli spostamenti in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione tranne che per comprovate ragioni di salute, lavoro o necessità. È sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

E' permesso, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata all’interno dello stesso comune, nel limite massimo di due persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione (oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro).

Sono comunque consentiti gli spostamenti necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza.

Dalle ore 22 e fino alle ore 5 del giorno successivo sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

È consentito il rientro nelle “seconde case” ubicate dentro e fuori regione.

🛍️ NEGOZI E CENTRI COMMERCIALI

Le attività commerciali al dettaglio sono consentite. Non sono più previste limitazioni alle categorie di beni vendibili.

Tali attività si svolgono nel rispetto dei protocolli o delle linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in ambiti analoghi.

➖ Nelle giornate festive e prefestive, resta confermata la chiusura degli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati coperti, ad eccezione delle farmacie/parafarmacie e negozi o servizi di prima necessità.

➖ Sono consentite le attività inerenti ai servizi alla persona nel rispetto dei protocolli o delle linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in ambiti analoghi.

🍕 BAR E RISTORANTI

E' vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione (compresi bar, pasticcerie, gelaterie etc.) e nelle loro adiacenze.

I ristoranti possono fare asporto fino alle 22 e consegna a domicilio senza limiti d’orario. I bar, pub, etc. possono fare asporto fino alle 18 e la consegna a domicilio senza limiti d’orario.

📚 SCUOLE

Le attività didattiche ed educative  di asili nidi, scuole materne, scuole elementari e secondarie di primo grado (medie) si svolgono in presenza. 

A partire dal 12 aprile, le scuole secondarie di secondo grado (scuole superiori) adottano forme flessibili nell'organizzare l'attività didattica, in modo che sia garantita l’attività in presenza ad almeno il 50% degli studenti (e non oltre il 75%).
La restante parte dell’attività è svolta tramite il ricorso alla didattica a distanza.

⚽SPORT

Restano chiusi palestre e piscine.

È consentito svolgere individualmente attività motoria all'aperto in prossimità della propria abitazione, purché nel rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie (salvo che per le persone escluse da tale obbligo).

È altresì consentito lo svolgimento di attività sportiva all’aperto in forma individuale.

🎟️ CULTURA

La Biblioteca Civica osserva i seguenti orari di apertura al pubblico (in vigore dal 12 aprile 2021): lunedì e venerdì 14.00-18.30, mercoledì 9.00-13.30 e 15.00-18.00, sabato 9.00-13.30. Si accede su appuntamento e limitatamente alle necessità di prestito e restituzione.

 

Per chiarimenti/approfondimenti in merito alle misure in vigore consulta:

le FAQ del Governo

le FAQ di Regione Lombardia

https://possouscire.casa

Oppure chiama il numero verde di Regione Lombardia: 800.894.545

I principali link a cui fare riferimento per conoscere i provvedimenti di volta in volta emanati dagli organi competenti, nonchè le disposizioni in materia di prevenzione e contenimento dell'emergenza sanitaria da COVID - 19: